Insetti

Chi mi segue già da un po’ sa che qualche tempo fa ho provato a cimentarmi nell’allevamento delle formiche. Per la precisione si trattava di una colonia della specie Pheidole pallidula fondata da una regina che avevo trovato casualmente in giardino (gli articoli relativi a quella colonia sono qui, qui e qui). Quella colonia partì molto bene, ma purtroppo è stata vittima del gran caldo dell’estate 2015: nel mese di luglio a regina è morta e in poche settimane le operaie l’hanno seguita per la normale senescenza, fino all’estinzione della colonia. Non sembrerebbe, ma sono animali piuttosto delicati.

La scorsa volta abbiamo parlato del parassitismo sociale e delle sue molteplici forme, ma lo schiavismo è stato solo accennato. Dato che è la forma più affascinante, ho deciso di dedicarle un intero articolo.

La “testa di morto” è un grande lepidottero che può capitare di incontrare dalle nostre parti, per l’esattezza è uno dei lepidotteri più grandi che si possono trovare in Europa. E’ un animale che vale la pena di conoscere meglio.

Qualche settimana fa abbiamo parlato in generale della biodiversità, di cosa sia e del motivo per cui sia importante conservarla. In questo articolo invece vorrei rispondere a una domanda: com’è la biodiversità italiana? Pochi lo sanno, ma l’Italia è il paese con la maggiore biodiversità all’interno dell’Unione Europea e di tutto il continente europeo. Vediamo un po’ di numeri.

Questo è il secondo articolo della serie dedicata al mondo delle formiche, il primo lo potete trovare qui.

Esistono oltre 12.000 specie classificate di formiche e il numero continua ad aumentare. Ognuna può essere molto diversa dalle altre per etologia e morfologia, ma sono tutte accomunate da una cosa: sono insetti sociali e vivono in colonie.

Lo sviluppo di una farfalla

by Ivan Berdini on

Il ciclo vitale delle farfalle dovrebbe essere noto a tutti, dato che probabilmente è quello più illustrato nelle scuole per spiegare la metamorfosi degli insetti. Ma avete mai osservato il processo da vicino? Credo valga la pena di approfondire la questione.