Animali

Tra gli animali sono in molti a saper volare. Il gruppo più consistente per numero di specie volanti e per tecniche è senza dubbio quello degli insetti, seguiti dagli uccelli e dai mammiferi, tra quali i pipistrelli non hanno nulla da invidiare agli uccelli. Milioni di anni fa, nel Mesozoico, esistevano anche migliaia di specie di rettili volatori, gli pterosauri, che non erano dinosauri ma un vasto ordine di rettili a loro affine.

Ma quelli appena citati non sono i soli animali capaci di volare, infatti ne esistono altri molto insoliti ed è proprio a loro che è dedicato questo articolo.

Lo scorso 7 marzo, due ignoti sono penetrati nello zoo di Thoiry (una città a poche decine di chilometri da Parigi) e hanno ucciso il rinoceronte bianco che si trovava al suo interno, per poi trafugarne il corno.

Sul mercato nero può valere decine di migliaia di euro al chilo e sono proprio queste quotazioni stellari a istigare atti così scellerati, ma non soltato in Francia: i rinoceronti rischiano concretamente l’estinzione in tutto il mondo e la loro situazione è peggiorata negli ultimi anni. La cosa drammatica è che tutto nasce da una bufala, come stiamo per scoprire.

Alessia Ciccotti

[Carte di identità] L’orso bruno marsicano

by Alessia Ciccotti on

Sui social da tempo troviamo articoli, foto e video di orsi, come l’ormai nota Gemma, che si aggirano senza paura tra le stradine dei paesi dell’Abruzzo, dentro o alle porte del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. La notizia è stata trasmessa anche dai telegiornali, ma continua a sorprendere, e c’è chi parte solo con la speranza di incontrarli.

Aggiornamento: in data 8 maggio 2017 il Giardino delle Cascate è stato riaperto al pubblico, quindi l’articolo è stato aggiornato di conseguenza ed è stata aggiunta un’ulteriore galleria fotografica.

Il Parco Centrale del Lago è un’area verde di Roma che di solito è fuori dai tradizionali itinerari turistici, ma che in realtà è molto intessante. Si trova all’interno di un quartiere chiamato ufficialmente Europa, ma noto a tutti i romani come EUR, che ha una storia abbastanza movimentata.

Alessia Ciccotti

Il minuscolo abitante del Lago di Pilato

by Alessia Ciccotti on

Nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, che occupa circa 70.000 ettari di terreno compresi fra Marche e Umbria, nel gruppo montuoso del Vettore (2.467 m), si apre una valle glaciale sul cui fondo si raccolgono le acque di scioglimento delle nevi, formando un piccolo lago: il Lago di Pilato.

L’attenzione che questo lago merita, riguarda, principalmente, la presenza di un minuscolo abitante: un endemico crostaceo branchiopode, scoperto nel 1954 da Vittorio Marchesoni, direttore dell’Istituto di Botanica dell’Università di Camerino. Vennero successivamente effettuati ulteriori campionamenti da Ruffo e Vesentini (1957), i quali stabilirono che si trattava di una nuova specie. La nuova entità venne pertanto dedicata a Vittorio Marchesoni, denominandola Chirocephalus marchesonii.

La primavera è forse la stagione più bella dell’anno, infatti non è solo quella caratterizzata dalle temperature più gradevoli ma è anche quella in cui si verifica il risveglio di piante e animali. Dopo l’inverno, che può essere anche piuttosto rigido, la primavera è un tripudio di colori e di vita che però può avere un lato oscuro: non tutto ciò che si risveglia è benevolo.

Un ottimo esempio di questo aspetto oscuro è la Thaumetopoea pityocampa, meglio nota come “processionaria del pino”.

Spesso, passeggiando nei parchi di Roma, ci imbattiamo in piccoli stormi di pappagalli, e quasi non ci sembra vero. Abituati a considerarli animali da compagnia, ci fa uno strano effetto vederli lì, liberi. Sono ormai diventati un tale spettacolo, che molte persone danno loro gustosi bocconcini di cibo.

Alessia Ciccotti

Il paese della Lénta

by Alessia Ciccotti on

Sembra che il terremoto non voglia lasciare in pace il nostro Centro Italia. Oggi però, non vogliamo parlare del sisma, né tantomeno capire di chi sia “la colpa” dei disastri causati, vogliamo solo rendere omaggio a quei paesi lacerati che DEVONO tornare a splendere quanto prima, perché non possiamo permetterci di perderli.

Lo scarabeo rinoceronte (Oryctes nasicornis) è un coleottero europeo della famiglia dei Dinastidi, imparentato con il famoso scarabeo ercole (Dynastes hercules), che però è americano. Si trova facilmente anche in Italia ed è una delle poche specie saproxiliche a non essere in declino, dato che riesce a prosperare anche in giardini privati e parchi pubblici. Vista la sua tenacia, credo valga la pena di conoscerlo un po’ meglio.