Salute

Virus e batteri: che differenza c’è?

by Ivan Berdini on

Virus e batteri sono i principali agenti patogeni, cioè i maggiori responsabili della gran parte delle malattie che colpiscono la popolazione umana. Tuttavia ho notato che c’è un’enorme confusione riguardo la loro natura, specialmente sui media, dove addirittura vengono spesso usati come sinonimi.

In realtà si tratta di due cose completamente diverse e credo valga la pena di approfondire un po’ la questione, perché è assurdo che ci sia così tanta ignoranza su un tema che in realtà è centrale per la nostra salute.

L’unica vera vittima dei vaccini: il vaiolo

by Ivan Berdini on

Ieri l’Ordine dei Medici di Treviso ha radiato un suo iscritto, un medico diventato famoso per essere una figura di spicco del movimento antivaccinista italiano (qui per la notizia completa). Secondo me è un fatto estremamente positivo, in quanto è ora che le istituzioni prendano sul serio la pericolosa deriva antivaccini, ma putroppo la storia non si chiuderà qui: il medico in oggetto ha già detto che presenterà ricorso.

Dato che il suddetto medico antivaccinista ama andare in giro a dire che non ci sono prove dell’efficacia dei vaccini, vorrei presentare qui una prova piuttosto ingombrante. Vorrei parlare di una malattia che è stata per millenni un flagello per l’Umanità, una piaga che ha ucciso o sfigurato milioni di persone, ma che attualmente non esiste più. Sto parlando del vaiolo, una malattia virale del tutto estinta (o eradicata, se vogliamo), cancellata grazie alla più grande campagna di vaccinazione di massa della storia.

Ho deciso di aderire a TeamVaxItalia

by Ivan Berdini on

In questi giorni è stata riportata dai media nazionali la notizia che i casi di morbillo hanno avuto una preoccupante impennata nel gennaio 2017 rispetto all’anno precedente.Come se gli 844 casi registrati nel 2016 non fossero già abbastanza, dall’inizio del 2017 a oggi siamo già arrivati a 700 casi accertati di morbillo, con un incremento del 230% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (fonte dei dati: Ministero della Salute). Inoltre in Romania è addirittura in corso una vera e propria epidemia di morbillo, con oltre 3.000 casi accertati finora e anche dei decessi (maggiori informazioni disponibili qui).

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione con l’aggiunta di fonti per l’approfondimento, le trovate a fondo pagina.

Pochi giorni fa è rimabalzata sui media la notizia dell’isolamento negli USA di un ceppo di batteri resisenti a tutti gli antibiotici conosciuti, ma è solo l’ultima in ordine di tempo. Infatti sono settimane che i media parlano di era “post-antibiotica”, che sarebbe caratterizzata da ceppi batterici resistenti a tutti gli antibiotici, i quali riporterebbero la medicina indietro agli anni ’30. Ma è davvero così? Cerchiamo di fare chiarezza.

BUFALA – L’insetto che fa diventare vegetariani

by Ivan Berdini on

Diciamo che, più che altro, si tratta di una mezza bufala prodotta da un giornalista che non si è documentato bene.

Tutto comincia con la notizia (salvata anche su FreezePage), data da Repubblica, della scoperta di un una zecca (quindi un acaro e non un insetto come è stato scritto spesso da chi ha ripreso o condiviso la notizia) che col morso costringerebbe il malcapitato a diventare vegetariano provocando un’allergia alle carni. Infatti il morso di tale zecca provocherebbe un’allergia a un disaccaride chiamato alpha-gal (galattosio alfa 1,3 galattosio), la quale indurrebbe uno shock anafilattico circa sei ore dopo l’ingestione dello zucchero. Il problema è che l’articolo è stracolmo di inesattezze.