Le più antiche tracce di vita

by Ivan Berdini on

Alcuni ricercatori giapponesi hanno trovato tracce di vita all’interno di una formazione di grafite risalente a circa 4 miliardi di anni fa. Sono le tracce più antiche finora scoperte.

Un campione di grafite (Di Rob Lavinsky, iRocks.com – CC-BY-SA-3.0, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10164225)

La Scienza si pone da anni una domanda cui non è stato ancora possibile rispondere: quando è comparsa la vita sulla Terra? Le prime semplici forme di vita risalgono certamente a un passato remoto, ma nessuno sa esattamente quanto remoto.

Le rocce più antiche della Terra

Restano pochissime tracce dei primi miliardi di anni della Terra, perché le rocce risalenti a quel periodo sono state quasi totalmente distrutte dall’erosione e dalla subduzione, provocata dai movimenti della crosta del nostro pianeta. Le poche presenti spesso sono anche in pessime condizioni di conservazione, una cosa normale dato che parliamo di oggetti passati attraverso miliardi di anni.

Le rocce più antiche note attualmente si trovano in Canada e risalgono a un periodo tra 3,7 e 4 miliardi di anni fa.

La scoperta

Il gruppo di ricercatori guidato da Tsuyoshi Komiya, dell’università di Tokyo, ha scoperto dei granuli di grafite in una formazione rocciosa vecchia di circa 4 miliardi di anni fa (3,95 per l’esattezza), chiamata Saglek Block e situata nel Labrador (Canada).

Struttura molecolare della grafite (By TschonDoe – Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=22381802)

La grafite è un minerale formato da fogli sovrapposti di carbonio, che viene usato industrialmente per la produzione delle mine delle matite. Tale materiale può essere di origine biogena, cioè prodotto dall’attività di alcuni microrganismi come antichissimi batteri. Ed è proprio questo il nostro caso: l’analisi della composizione isotopica di questi granuli dimostra che sono di origine biogena e non sono alloctoni, cioè giunti nella roccia dopo la sua formazione, anzi si sono formati in loco in seguito all’attività di antichissime forme di vita.

Si tratta delle tracce di vita più antiche scoperte finora e dimostrano che essa è comparsa molto presto sul nostro pianeta, appena mezzo miliardo di anni dopo la sua formazione.

La ricerca è stata pubblicata su Nature.

Written by: Ivan Berdini

Zoologo, naturalista, divulgatore scientifico e appassionato di fotografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *