Alessia Ciccotti

[Grandi scienziati] Charles Robert Darwin

by Alessia Ciccotti on

Charles Robert Darwin (1809-1882) è stato una delle menti più influenti del XIX secolo. Dobbiamo a lui la teoria dell’evoluzione delle specie animali e vegetali per selezione naturale, la quale agisce sulla variabilità dei caratteri ereditari e porta alla diversificazione e moltiplicazione per discendenza da un antenato comune. Tale teoria è all’origine di tutta la moderna biologia.

Charles Darwin in una famosa fotografia del 1869

Nato a Shrewsbury, città inglese non molto lontana dalla frontiera con il Galles, Darwin è stato un biologo, naturalista e illustratore britannico. Pubblicò la sua teoria sull’evoluzione delle specie nel libro L’origine delle specie (1859), che è il suo lavoro più noto. I dati raccolti, sui quali si basa la teoria da lui proposta, sono stati raccolti durante i suoi numerosi viaggi intorno al mondo, tra i quali il più celebre di tutti è quello alle isole Galàpagos.

Proveniente da un’agiata famiglia borghese, viene avviato a studi di medicina per poter seguire la carriera del padre e del nonno, Erasmus, naturalista per passione. Abbandonati gli studi di medicina, poiché poco interessato, Darwin intraprende, sotto la pressione dei famigliari, la carriera ecclesiastica a Cambridge, ai suoi occhi ancor meno apprezzata della medicina. Qui frequentò lezioni di botanica, iniziò a collezionare e classificare insetti e apprese le prime conoscenze di geologia, partecipando a una breve spedizione geologica nel Galles del Nord. Il giovane infatti covava un forte interesse per le scienze naturali tanto che, appena si presentò l’occasione partì, come naturalista di bordo, sul brigantino “Beagle”, andando contro il volere paterno. Questa esperienza fu fondamentale per la sua maturazione scientifica. Il viaggio, principalmente alla scoperta delle coste sudamericane, durò ben 5 anni. L’intuizione alla base dell’idea di evoluzione gli venne proprio alle isole Gàlapagos, osservandone le numerose specie di fringuelli appartenenti tutti alla stessa sottofamiglia, che ora sono noti colloquialmente come “fringuelli di Darwin.”

Geospiza fortis, uno dei “fringuelli di Darwin”. Fonte Wikipedia

Molto del materiale che gli fu fondamentale per la formulazione della teoria sull’evoluzione fu raccolto durante questo viaggio. Rientrato in Inghilterra, Darwin si sposa e si stabilisce in campagna a Down, dove morirà il 19 aprile 1882.

Nel 1839 pubblicò Viaggio di un naturalista intorno al mondo. Nel 1859 venne pubblicato il suo capolavoro, L’origine della specie per mezzo della selezione naturale, che suscitò scandalo soprattutto negli ambienti religiosi, mentre tra gli scienziati trovò subito una vasta accoglienza. In seguito, affrontò anche il tema dell’origine dell’uomo: L’origine dell’uomo e la selezione sessuale, nel quale formulò la concezione naturalistica dell’uomo e illustrò il principio di continuità con gli animali. Si chiese anche quale fosse il valore da attribuire alle razze umane e giunse alla conclusione della discendenza da un unico ceppo comune, con successiva diversificazione. Arriva da qui l’introduzione del concetto di popolazione, che rende conto della variazione delle caratteristiche umane. Altre opere di Darwin degne di essere ricordate sono Espressione dei sentimenti nell’uomo e negli animali e Le variazioni degli animali e delle piante allo stato domestico.

Charles Darwin è sepolto a Londra nell’abbazia di Westminster. Riportiamo qui sotto una delle frasi di questo uomo, che noi tutti vediamo come il nostro Maestro!

“Per parte mia vorrei piuttosto esser disceso da quella piccola eroica scimmietta che sfidò il suo terribile nemico per salvare la vita del proprio guardiano, o da quel vecchio babbuino che, discendendo dalle montagne, portò via trionfante un suo giovane compagno da una torma di cani stupiti, piuttosto che da un selvaggio che trae diletto a torturare i nemici, consuma sacrifici di sangue, pratica l’infanticidio senza rimorso, considera le mogli come schiave, non conosce il pudore ed è tormentato dalle piú grossolane superstizioni. ” (L’origine dell’uomo).

Prossimamente pubblicheremo un approfondimento sull’evoluzione e sulle sue implicazioni.

Alessia Ciccotti & Ivan Berdini

Alessia Ciccotti

Written by: Alessia Ciccotti

Dottoressa magistrale in Scienze del Mare e del Paesaggio Naturale, con la passione per la divulgazione scientifica, la fotografia naturalistica, i viaggi e per l'insegnamento della scienza ai più piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *